Città: Sciacca
Regione: Sicilia
Sicilia Provincia: Agrigento
Nome abitanti: Saccensi
Numero abitanti: 40848
Santi patroni:
   Maria SS. del Soccorso; San Calogero
Prodotti Tipici:
   Ceramica artistica; Ittico conservieri;
   Olio; Vino;
 
 
 
   

L’Arte

 

Itinerario monumentale – Fiorita con gli Arabi, Sciacca è una città d’arte ricca di chiese, conventi, fortificazioni e palazzi che vanno dal periodo normanno al gotico, dal rinascimentale al barocco e al ‘700. Tra i monumenti più belli e singolari lo Steripinto, costruito nel ‘500 in un esuberante compendio di stili.

  Da visitare inoltre il Museo di casa Scaglione, che conserva pregevoli raccolte di dipinti, incisioni, sculture, maioliche e porcellane, reperti archeologici, monete, coralli ed oggetti d’artigianato, testimonianza di un collezionismo appassionato, di buon gusto e per nulla provinciale.
       
   

La ceramica

 

Vasellame, mattonelle, quadri, decorazioni parietali: nel ‘500 e ‘600 i maestri maiolicari di Sciacca furono richiesti in tutta la Sicilia per la loro accuratissima produzione smaltata e dipinta a motivi fantastici e bizzarri, elevando la ceramica siciliana ad autentica espressione d’arte.

   

Il corallo

 

Molto raro ed unico per la sua colorazione (rosa salmone/arancio), il corallo di Sciacca fu ritrovato per la prima volta nella seconda metà dell’800 (secondo una leggenda locale); la notizia si sparse in fretta  e tra il 1875 e d il 1880 ne vennero

  estratte circa 9000 tonnellate dalla barche di Trapani e di Torre del Greco, che accorsero a Sciacca e ne fecero razzia.
   
 

Il carnevale

 

Il più antico in Sicilia – Nel falso mondo delle riesumazioni folkloristiche ad uso turistico, delle regie teatrali più sofisticate e dell’organizzazione manageriale delle feste popolari, Sciacca serba e coltiva un’autentica tradizione incredibilmente sopravvissuta alle temperie livellatrici della modernità ....

  Il Carnevale ... un fenomeno particolarissimo per entusiasmo e partecipazione popolare, dove la maschera, l’invettiva e la recita di copioni in versi rivelano una dirompente voglia di autenticità.  
         
   

Le terme

 

L’antro di Dedalo – Rappresenta la più antica struttura termale di Sciacca, che è possibile ammirare sul monte Kronio: una grotta di rara suggestione (oggi inglobata nel Grande Albergo delle Stufe) che fa galoppare la fantasia; una felice sintesi di natura ed artificio, tale da giustificare ampiamente

la grande fama di cui godettero le Terme di Sciacca in epoche in cui il termalismo era molto più diffuso di oggi. Per valorizzare le benefiche qualità delle acque, nell’800 sorse un’altra costruzione nella Valle dei Bagni (Antiche Terme) e nei primi del ‘900 un elegante stabilimento immerso nel verde (Nuove Terme).
Antroterapia – All’interno delle famose stufe, l’atmosfera ricca di vapore acqueo raggiunge la temperatura di 40°; efficace per la cura di artrosi, gotta ed infiammazioni delle vie aeree superiori.
Fangoterapia – L’acqua sulfurea salso-bromo-iodica, che sgorga alla temperatura di 56°, è alla base del fango, efficace nella cura di alcune malattie della cute (psoriasi, dermatiti, acne ecc.)
Inalazioni - L’acqua sulfurea salso-bromo-iodica, che sgorga alla temperatura di 56° è inoltre efficace per la cura di asma bronchiale, riniti, sinusiti, faringiti, otiti e laringiti.
     

Panoramiche e Monumenti della Città

 
         
home | dove siamo | appartamenti | la città | contatti | i servizi | FAQ

© 2010 casavacanzelarosarossa.com - Web design Calogero Ruffo